In che modo connettere la ripartenza del Paese con il potenziale della cultura? È una questione di grande rilevanza su cui, tra addetti ai lavori e non, sono diverse le prospettive e le proposte. Il punto di partenza può scaturire da una valutazione del patrimonio esistente: su questo il Paese non ha eguali in quanto a ricchezza storica e culturale, tra aree e parchi archeologici, complessi monumentali, musei, collezioni e opere di ogni tipologia. Continua a leggere

FME Education: Giornata Internazionale dei Musei

“I musei hanno il potere di trasformare il mondo attorno a sé”: recita così lo slogan ideato per l’edizione 2022 della Giornata Internazionale dei Musei, celebrata ogni anno il 18 maggio. Un evento che sottolinea il ruolo del museo come importante mezzo di scambio culturale, arricchimento tra culture e sviluppo di comprensione e cooperazione tra i popoli. Continua a leggere

A partire dalla scorsa estate la cultura è entrata a far parte dei lavori del G20, il forum che riunisce i 20 Paesi più industrializzati al mondo. È un passaggio di grande rilevanza che, oltre a focalizzare l’attenzione sul settore in senso stretto, ne riconosce l’importanza in termini economici e di sviluppo. I Paesi firmatari si sono impegnati anche a organizzare forze nazionali in coordinazione con l’UNESCO col fine di tutelare i siti Patrimonio dell’Umanità. Il patto è stato siglato dai Ministri della Cultura del G20 riuniti il 29 e 30 luglio 2021 a Roma, sotto la Presidenza italiana del G20. Continua a leggere

Ripensare i modelli di gestione, le necessità e, soprattutto, il potenziale a disposizione in due ambiti centrali nella storia italiana: la cultura e il turismo. Settori fortemente colpiti dalla crisi causata dalla pandemia e per cui il PNRR prevede stanziamenti importanti finalizzati al rilancio. Continua a leggere

Nei periodi di forte pressione pandemica il digitale ha dato una grande mano per rendere meno pesante la condizione di reclusione forzata. Nel 2020 e nel 2021 è stato infatti decisamente difficile e complicato realizzare di persona seminari manifestazioni, o eventi, solo per citare alcuni esempi. Continua a leggere

Avviato nel 2016 dall’Unione Europea, il progetto Agenda Urbana riunisce città, Stati Membri, organi e associazioni in un quadro di partenariati dedicati al tema dello sviluppo urbano sostenibile. Continua a leggere

FME Education: cultura e digitale

FME Education e il suo impegno per supportare il sistema culturale italiano. A fronte dell’enorme ricchezza e varietà di offerta del patrimonio artistico-culturale italiano riconosciuta a livello mondiale, l’intero settore appare ancorato a modelli ormai superati. Oggi le realtà culturali sono quindi chiamate ad affrontare le sfide legate alla conservazione, fruizione e promozione del sistema culturale nazionale che deve quindi essere ripensato e aggiornato: la comunicazione, la digitalizzazione e la valorizzazione sono gli strumenti principali su cui puntare per rafforzare l’ecosistema della cultura italiana. Ad accogliere tale obiettivo è La Casa Editrice milanese FME Education, che da tempo si occupa della realizzazione di iniziative di qualità unendo la ricchezza del patrimonio culturale ai vantaggi offerti dal digitale. Continua a leggere

FME Education: tecnologia ed ecosistema culturale

L’Italia possiede un patrimonio unico da tutelare: l’ecosistema culturale ha infatti un valore inestimabile ed è l’elemento caratteristico dello sviluppo economico non solo presente, ma anche futuro. Continua a leggere

L’Italia può contare su un patrimonio artistico-culturale unico al mondo: la grande stratificazione di cui disponiamo può dunque contribuire al rilancio del nostro Paese e alla rinascita dei territori. Che l’emergenza sanitaria abbia colpito duramente anche l’ambito artistico-culturale, già piuttosto fragile, è ormai sotto gli occhi di tutti, ma il settore continua a rivestire un ruolo decisivo per la ripartenza nazionale. Continua a leggere

Ormai da diversi anni l’innovazione tecnologica ha fatto breccia nella maggior parte dei settori condizionando, di conseguenza, la vita di tutti i giorni. La rivoluzione digitale, fortemente accentuata dall’emergenza sanitaria, è in grado di rendere più facile e immediato l’accesso ai numerosi prodotti e servizi proposti quotidianamente. Ne consegue che le attività relative al tempo libero, alla formazione, al lavoro e ai rapporti personali risultano essere profondamente influenzate e modificate.

Continua a leggere