,

Il corso digitale sull’Educazione Finanziaria di FME Education scelto da Banca d’Italia

Come spiegare l’economia ai giovani di oggi, o come fare una educazione finanziaria efficace? FME Education ha pensato ad un corso digitale che, con la partnership dell’Università di Torino e del Festival della Comunicazione di Camogli, ha ottenuto anche l’avallo della Banca d’Italia.

“Euconomia: per una educazione finanziaria transgenerazionale ed ecologica” è il nome del progetto formativo ed editoriale di educazione finanziaria che nasce con un obiettivo ben preciso: far capire alle giovani generazioni quei meccanismi economici dei quali anche loro, per lo più in modo inconsapevole, fanno parte.

Competenze finanziarie e competenze digitali diventano indispensabili per l’esercizio della cittadinanza attiva, per accrescere il benessere dei singoli, favorirne comportamenti virtuosi, contribuire alla crescita sostenibile del paese.

E per costruire questa consapevolezza bisogna partire dalla scuola, luogo primo da cui iniziare un cambiamento significativo di rotta.

Per una vera educazione alla cittadinanza responsabile e alla cittadinanza globale (introdotte recentemente anche dal Ministero dell’Istruzione) non si può prescindere dall’introduzione di una educazione finanziaria estesa sul territorio nazionale, che raggiunga i giovani in via prioritaria, dove l’apprendimento ha effetti più duraturi nel tempo e tende a rafforzare anche l’impatto delle conoscenze acquisite in fasi più mature della vita.

Senza coscienza globale, senso civico ed educazione finanziaria non vi può essere crescita culturale e sociale per il paese.

Il ruolo dell’Università di Torino

A questo scopo, il Labont nel quadro delle attività di Scienza Nuova, l’istituto di ricerca che riunisce più di venti dipartimenti dell’Università e del Politecnico di Torino e che ha come mandato lo studio delle trasformazioni sociali impresse dalla rivoluzione digitale, propone un modello di insegnamento dell’educazione finanziaria che ha al suo centro un corso multimediale realizzato da FME Education, editore di contenuti per la didattica con approcci innovativi.

Il ruolo di FME Education

L’educazione finanziaria sarà considerata in rapporto alle risorse digitali, alla intergenerazionalità e ai modelli formativi.
Da una parte, l’ausilio delle risorse tecnologiche a fini pedagogici e didattici e la rapida diffusione delle conoscenze richiedono una maggiore consapevolezza delle loro possibilità di utilizzo. Dall’altra, oltre ai temi dell’accesso al sistema educativo e della rapida diffusione e condivisione delle conoscenze, a porsi come rilevanti sono anche numerosi quesiti sull’impiego delle risorse digitali per i giovani di oggi e per le generazioni future.

All’interno del corso di educazione finanziaria curato da FME Education, sono trattati i temi dell’economia e della finanza che vengono introdotti nei ragazzi a partire dall’esperienza
quotidiana e affrontati con approcci multicanali e da differenti prospettive. Il corso include molteplici sfaccettature tra cui una sensibilità verso il consumo responsabile, l’economia etica e il confronto con i sistemi economici propri di altre culture. I ragazzi inizieranno a esplorare il complesso sistema economico in cui vivono attraverso i primi acquisti in autonomia e il possesso di piccole somme di denaro da gestire, come la paghetta.
Tuttavia, essi non possiedono alcuna consapevolezza dei meccanismi economici che regolano la nostra società e rischiano di rimanere vittime del marketing e dei propri istinti, con effetti catastrofici anche sullo sviluppo dei propri futuri obiettivi professionali e di gestione familiare. Quando si parla di educazione finanziaria per ragazzi e pre-adolescenti, l’obiettivo didattico è fornire loro gli strumenti che li aiutino a scegliere consapevolmente le proprie strategie di vita.

I temi del corso di Educazione finanziaria

Le competenze finanziarie infatti sono sempre più necessarie per l’esercizio consapevole di una cittadinanza attiva e consapevole.
Il corso proposto mira a garantire una corretta informazione di base sui seguenti temi:

  • Che cos’è l’economia
  • Scambio e moneta;
  • Produzione e lavoro;
  • Consumo e risparmio;
  • Educazione alla previdenza;
  • Spesa pubblica e tributi;
  • Green Economy e sostenibilità

I contenuti sono veicolati attraverso differenti canali: video, animazioni, testi e podcast. I video vedono l’utilizzo di schematizzazioni grafiche per illustrare i contenuti, che si sovrappongono e si commistionano con micro-clip girate dai ragazzi protagonisti del corso.
Una graphic novel o una striscia di fumetti accompagnano le lezioni per offrire ulteriori strumenti di apprendimento visuale dei contenuti. Verifiche interattive consentono infine la valutazione immediata dell’apprendimento.

Completa il corso un glossario multimediale permette il recupero e la consultazione immediata delle nozioni base e delle definizioni di espressioni legate al linguaggio tecnico.

Il corso verrà presentato al Festival della Comunicazione di Camogli il 12 settembre alle 10.30.

 

 

MyEdu Striscia la notizia per la scuola

MyEdu a Striscia la Notizia per didattica a distanza

Nella puntata di martedì 17 marzo 2020 a Striscia la Notizia nella sua rubrica dedicata all’innovazione digitale, Marco Camisani – Calzolari segnala gli strumenti che le aziende hanno messo a disposizione gratuitamente per continuare a studiare: insieme a “Big G” si parla anche di MyEdu!

Continua a leggere

Il gruppo dei decenti dell'IC di Codogno
, ,

Scuole chiuse: MyEdu parte da Codogno per affrontare l’emergenza

L’Editore digitale al fianco di insegnanti e studenti anche delle scuole di Codogno per garantire la prosecuzione delle lezioni attraverso la didattica a distanza.

Continua a leggere

,

Meno calcoli e più concretezza: a Torino una “Matematica da vedere” con Piergiorgio Odifreddi

Il Salone del Libro di Torino è stato rimandato a causa dell’epidemia di Corona Virus. Ma il progetto “Matematica da vedere” va avanti! 

Continua a leggere

MyEdu Robot Photon
,

MyEdu porta in classe la robotica educativa

Partita con le primarie dell’IC di Codogno, la sperimentazione con Photon e la robotica è entrata nel vivo con altre due scuole che hanno attivato il progetto: l’IC Acerbi di Pavia e l’IC di Predappio.

Milano, 28 gennaio 2019 – Tutti attorno a PHI, per toccarlo, coccolarlo e giocarci insieme! È in questo modo che termina il primo laboratorio Photon di MyEdu in una classe della primaria dell’IC Codogno, la Don Milani di Fombio (LO). In effetti l’ora è stata molto intensa: altissima l’attenzione dei ragazzi e grande la partecipazione. Il segreto? “PHI”, come MyEdu ha ribattezzato affettuosamente il robot Photon: un progetto didattico pilota che MyEdu porta in classe per introdurre l’insegnamento del coding in modo coinvolgente e innovativo.

Continua a leggere

MyEdu natale 2019
,

Caro Babbo Natale… che cosa chiedono i genitori italiani?

Una scuola più digitale, più gite ed esperienze formative e un aiuto per i compiti e le ricerche. Ecco i dati dell’Osservatorio sulla didattica digitale che MyEdu ha condotto nell’anno scolastico 2018/19 su un campione di 22.500 genitori, una vera e propria letterina di Natale.

MyEdu natale 2019

“Caro Babbo Natale…” Questa volta la lista dei regali di Natale l’abbiamo fatta fare a mamma e papà. I genitori italiani sono tra i più attenti alle esigenze dei propri figli e lo dimostrano nella cura che riservano alla loro educazione e nel cercare sempre strumenti innovativi per i loro bisogni formativi.

Continua a leggere

IC Ramati - Cerano
,

#Scuole MyEdu – ottobre ci porta anche in provincia di Roma!

Nel mese di ottobre da poco finito, i tutor di MyEdu sono stati impegnati in diverse scuole: dalla Toscana alla Lombardia, dal Friuli Venezia Giulia al Piemonte.

Continua a leggere

,

Conosciamo le prime #ScuoleMyEdu dell’AS 2019/20

Quest’anno scolastico è iniziato alla grande per MyEdu! In poco più di un mese le scuole che hanno aderito al progetto MyEdu School sono ben 18!

Continua a leggere

MyEdu_comitato MLV
,

“In buca per Giacomo” per il Comitato Maria Letizia Verga

MyEdu_comitato MLV

Si è svolta lo scorso venerdì  27 settembre la quarta edizione del torneo “In buca per Giacomo“. Il Golf Club La Pinetina di Appiano Gentile (CO) ha ospitato anche quest’anno la gara di golf organizzata da Alberto e sua moglie Michela per raccogliere fondi a favore del Comitato Maria Letizia Verga.

E il risultato è stato sorprendente.

“Una fantastica manifestazione – affermano gli organizzatori – in ricordo di Giacomo e a favore del Comitato Maria Letizia Verga, resa speciale dell’importante gradimento di tutti i partecipanti. E’ stata e sarà un tassello importante per guarire un bambino in più , tutti insieme. Il raggiungimento del risultato di 9.489 euro, è stato reso possibile anche grazie all’impegno munifico ed entusiastico da parte dei Nostri Sponsor principali”.

Continua a leggere

,

MyEdu a Didacta per l’innovazione digitale in classe

MyEdu a Didacta

Appuntamento con Didacta a Firenze dal 9 all’11 ottobre con le nuove proposte di MyEdu per la scuola digitale 

Mancano pochi giorni alla partenza di Fiera Didacta, l’appuntamento di riferimento a livello internazionale sul mondo della formazione, giunta alla sua terza edizione italiana: MyEdu torna a Firenze per portare le nuove proposte per la scuola innovativa.

Continua a leggere