Osservatorio sulla didattica multimediale

Tra pochi giorni partirà ufficialmente l’attività di raccolta dei dati della ricerca condotta dalla Prof.ssa Daniela Villani dell’Università Cattolica di Milano e volta a conoscere l’atteggiamento delle famiglie verso i giochi digitali in ambito educativo e il loro effettivo utilizzo a casa e a scuola.

Diversi studi scientifici stanno studiando l’effetto dei giochi digitali sui processi mentali e sul comportamento di bambini e adolescenti: è ormai assodato che l’uso equilibrato (in termini di tempo) dei videogiochi può migliorare alcune capacità specifiche nei processi di apprendimento così come sviluppare il pensiero intuitivo e la capacità di ragionamento. Queste opportunità possono essere sfruttate solo se vengono scelti i giochi digitali adeguati (contenuti), se sono definiti i tempi di gioco e se le famiglie sono coinvolte.
In particolare sono sempre più diffusi i giochi digitali con obiettivi educativi: si tratta di giochi mirati a far acquisire competenze e a farle applicare subito. Queste tipologie di giochi, oltre ad influenzare positivamente la motivazione dei ragazzi, permettono di mettere in pratica quanto appreso in scenari simulati e sicuri, con effetti positivi sull’apprendimento e, proprio per questo motivo, sono utilizzati sempre più spesso anche nei contesti scolastici.
Anche la tua partecipazione è importante per la ricerca!
Per rispondere alle domande basteranno solo pochi minuti, clicca su questo link per andare alle domande.