A scuola con il tablet e i contenuti di FME Education

Back to school: FME Education riparte in quarta da Didacta

Si riaprono i cancelli delle scuole e si approntano gli ultimi preparativi in casa FME Education in vista di uno degli appuntamenti più importanti del 2017 per il mondo della formazione: l’editore sarà a Firenze dal 27 al 29 settembre per prendere parte alla prima edizione di Fiera Didacta Italia.

Nata con l’obiettivo di supportare insegnanti e genitori nei processi di apprendimento dei ragazzi, FME Education offre alla scuola un ambiente didattico digitale costruito per rispondere alle specifiche esigenze di insegnanti e studenti: MyEdu – lezioni, esercizi, giochi e verifiche organizzati in percorsi digitali che seguono il piano formativo delle classi primarie e secondarie di primo grado.

studiare a scuola con il tablet di MyEdu

Didacta rappresenta quindi uno step importante per un editore che riconosce nei professionisti della scuola i propri principali interlocutori e che proprio per questo, in occasione dell’evento ‘Il Piano Nazionale Scuola Digitale incontra il Paese‘ svoltosi a Roma lo scorso luglio, ha siglato il nuovo protocollo d’intesa con il MIUR per la promozione dell’innovazione tecnologica nella didattica.

Configurandosi come il più importante appuntamento fieristico sulla ‘scuola del futuro’, Didacta sarà per noi un’occasione imperdibile per partecipare al dibattito sul mondo dell’istruzione e per incontrare di persona i veri stakeholder del settore: insegnanti e dirigenti scolastici”, afferma Massimo Fumagalli, Presidente di FME Education. “Siamo ansiosi di presentare ai docenti i nostri contenuti costruiti in linea con i programmi ministeriali e illustrare i vantaggi della tecnologia sull’apprendimento degli studenti. Presenteremo anche una piccola anticipazione di una grande novità progettata per rispondere in modo ancora più puntuale alle esigenze raccolte dal confronto con gli insegnanti.

Un anno di MyEdu School

Solo nell’ultimo anno scolastico, il progetto MyEdu School ha coinvolto quasi 50 istituti comprensivi del Nord Italia che corrispondono a un totale di circa 30.000 ragazzi dai 6 ai 13 anni e 4.000 insegnanti. Le scuole sono state dotate di una classe virtuale composta da tablet per permettere a docenti e studenti di fare lezione in modo innovativo e dell’accesso ai contenuti dell’ambiente didattico digitale MyEdu School, oltre a un pannello di controllo che permette al docente di monitorare l’andamento di ogni studente e i suoi risultati. Come servizio integrativo, il progetto ha previsto inoltre l’assistenza ai docenti da parte di tutor specializzate nell’utilizzo della tecnologia per la didattica.

Come illustrato dalla Ministra Fedeli, i primi due anni del PNSD stanno iniziando a dare risultati concreti sia a livello di dotazione delle infrastrutture che a livello di crescita delle competenze digitali degli studenti e per noi è estremamente importante partecipare attivamente a questa delicata fase storica di transizione verso un nuovo modo di fare scuola. Oggi il terreno è davvero pronto per sfruttare la leva della tecnologia, e come FME Education siamo pronti a contribuire a questa svolta”, conclude Massimo Fumagalli.

FME Education vi aspetta allo stand 114, Padiglione Spadolini – piano inferiore

STD-FMEEducation_Didacta_27-29Sett